Michela Freschi

Michela Freschi è una dottoranda del terzo anno presso il Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita dell’Università di Bologna e precedentemente si è laureata a pieni voti in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche sempre presso l’Università di Bologna. Durante il suo percorso di dottorato sta sviluppando un progetto dal titolo “Meccanismi molecolari alla base della neuroprotezione: ruolo dei componenti nutraceutici e fitochimici”. La sua ricerca è incentrata sullo studio delle patologie neurodegenerative e sul potenziale effetto protettivo di composti naturali su di esse. Le malattie neurodegenerative sono caratterizzate da un'eziologia multifattoriale e, tra i tanti fattori, la sua attenzione è incentrata sullo studio di stress ossidativo e neuroinfiammazione come fattori causali alla base dell'insorgenza di tali patologie. La sua attività si sviluppa principalmente in vitro attraverso lo studio dell'effetto di vari composti naturali ottenibili da varie fonti, tra cui anche da sottoprodotti di lavorazioni industriali quali fonti rinnovabili. Tali studi sono svolti in un’ottica di prevenzione al fine di ridurre o rallentare l’insorgenza della neurodegenerazione e migliorare la qualità della vita dei soggetti affetti.